Skip to content →

seppie con fideos (pasta spagnola) e origano fresco

Molte persone considerano i frutti di mare migliori del pesce. E tu?


ingredienti per 4 porzioni (costo circa 8€ pp)
  • sale
  • 4 seppie piccole (da 250 g circa l'una)
  • 1,2 litri di brodo di pesce o di verdure, leggermente salato
  • 1 foglia di alloro
  • Olio d´ oliva EV
  • 1 cipolla media
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 320 g fideos o altro formato di pasta simile come maccheroni o sedanini
  • paprica
  • origano fresco

I molluschi sono le creature viventi più comuni dei mari. Si stima che circa il 23% degli animali marini appartenga a questa categoria. I principali rappresentanti? I polpi, le seppie e i calamari.

Tutti questi tipi, durante la loro evoluzione, hanno perso il loro guscio esterno duro e fanno parte della classe dei Cefalopodi. Come mostra il loro nome, questi animali hanno solo due parti visibili. Testa (kefali in greco) e gambe (Podia).

Molte persone pensano che calamari e seppie siano gli stessi animali, ma si sbagliano. Vediamo le loro principali differenze:

a) I calamari all'interno del loro corpo hanno una struttura flessibile a forma di piuma, mentre le seppie hanno un guscio interno più ampio

b) I calamari hanno un corpo a forma di torpedine rispetto al corpo più largo delle seppie.

c) I calamari possono essere enormi, mentre le dimensioni delle seppie hanno un limite.

d) Il nero di seppia è più forte e particolare del nero di seppia, che è più comune.

e) La carne di seppia è considerata migliore di quella dei calamari. È preferita per le preparazioni più lente, in quanto mantiene il suo aroma anche se cotta a lungo, mentre i calamari sono più indicati per fritture, grigliate e cotture più veloci.

I cuochi iberici utilizzano una tecnica diversa da quella comune per preparare la pasta, simile più o meno a quella che usano al sud d´ Italia per gli spaghetti all´assassina. I fideos, come vengono chiamate queste paste, vengono inizialmente leggermente fritti o arrostiti al forno e poi cotti nel brodo.

I fideos spagnoli non sono sottili come quelli italiani, soprattutto quelli che usiamo oggi (i grossi).

Dopo queste informazioni andiamo a cucinare il nostro piatto, iniziando dalle seppie. Puliamo i molluschi, togliamo l'osso, la pancia e la testa e tagliamo a pezzi il corpo. Portiamo a bollore una pentola con acqua salata, aggiungiamo l'alloro e la cipolla e cuociamo le seppie fino a quando saranno molto tenere. Dobbiamo iniziare a controllarlo dopo 50 minuti, ma potrebbero aver bisogno di più tempo. Scolliamo e teniamo da parte.

Scaldiamo un po' d'olio in una padella larga e facciamo soffriggere la pasta, rigirandola continuamente per coprirla d'olio (ci vuole poco tempo, solo 1 o 2 minuti), fino a quando non assume un colore leggermente dorato, facendo attenzione in modo che non si bruci.

Aggiungiamo poi nella padella la cipolla già cotta, tagliata a pezzetti e il concentrato di pomodoro. Quando la preparazione inizia a diventare rossa intensa, aggiungiamo un mestolo di brodo e le seppie.

Continuiamo ad aggiungere mestoli di brodo molto caldo (come facciamo con il risotto, ma un po' più presto), fino a quando la pasta è pronta. Al dente ovviamente.

Mettiamo nei piatti, aggiungiamo un po' di paprika, guarniamo con origano fresco e serviamo.

Condividere

pubblicato a PASTA

it_IT